Secondo tempo ancora fatale per Cantù, la spunta il Galatasaray

Secondo tempo ancora fatale per Cantù, la spunta il Galatasaray

Secondo tempo ancora fatale per Cantù, la spunta il Galatasaray

Secondo tempo ancora fatale per Cantù, la spunta il Galatasaray

La Pallacanestro Cantù chiude il “Valtellina Basket Circuit” di Bormio con due
sconfitte, maturate entrambe contro due squadre turche. Nell’ultimo test valtellinese,
la formazione biancoblù gioca alla pari con il Galatasaray ma a vincere sono DaJuan
Summers (18 punti, top scorer turco) e compagni.
CRONACA
Contrariamente alla partita con il Tofas, Cantù parte con le marce basse, subendo un
6-1 iniziale dagli avversari. A siglare il +5 per i turchi ci pensa Preldzic, con un tiro
da tre che sorprende la distratta difesa canturina. Difesa che con il passare dei
minuti sale di tono grazie alla presenza fisica di Crosariol, determinante nel catturare
rimbalzi e rifilare stoppate. Jaime Smith scalda i motori, e la mano: due triple al
Galatasaray e 7 pari. Crosariol si fa sentire anche nella metà campo offensiva, sua la
schiacciata del vantaggio (10-11). I biancoblù ci prendono gusto, tripla di Chappell e
+6 Cantù. Al 10’ il parziale premia la squadra di coach Bolshakov, avanti 20 a 16
grazie alla prestazione sontuosa di Crosariol nel pitturato.
Nella seconda frazione Cantù mette la freccia e vola nella corsia di sorpasso grazie
alle prodezze di Jaime Smith, autore di 12 punti nel solo secondo quarto. In avvio,
invece, un Thomas poco brillante commette due falli in pochissimi secondi, rischiando
di condizionare la sua gara. 20-29 al 12’, Cantù precisa al tiro ma rocciosa anche in
difesa: altra stoppata di Crosariol, Galatasaray in difficoltà nella metà campo
offensiva. Palla in mano Smith è una sentenza, altro canestro per il talento
dell’Alabama che chiuderà il primo tempo a quota 18 punti. A chiudere in bellezza ci
pensa Chappell che, a sessantuno secondi dall’intervallo lungo, segna il canestro (con
fallo subito) del momentaneo 35-43. Il capitano biancoblù realizza anche il libero
extra, mandando Cantù negli spogliatoi con un rassicurante +9 (35-44).
Nel terzo quarto Cantù inizia bene, portandosi nel giro di pochi secondi in doppia cifra
(39-49). Tuttavia, i biancoblù commettono l’errore di lasciare troppo presto le mani
dal volante, subendo il ritorno del Galatasaray che era rimasto in scia. I turchi ne
approfittano piazzando un mini parziale di 17 a 8 che stordisce i biancoblù. A
risvegliare l’anima feroce di Cantù ci pensa la coppia Smith-Raucci, il primo con
sprazzi di talento non comuni, il secondo con tanta generosità in difesa. La squadra
di Istanbul però – trascinata dalle due triple di Yagmur – riesce a ricucire lo
svantaggio, per poi mettere la testa avanti con un canestro allo scadere. Grave
distrazione difensiva della difesa canturina, 59-58 al 30’.
Quarta frazione combattuta dal primo all’ultimo minuto, caratterizzata anche da
qualche contatto molto duro. Ne sa qualcosa Thomas, costretto ad uscire dal campo
per un brutto colpo al ginocchio. Il numero 25 biancoblù rientrerà comunque in
campo nel finale, salvo poi uscire ad un minuto dalla fine per il quinto fallo personale.
A 15’’ dal termine Parrillo realizza una gran tripla, ma la reazione canturina è tardiva
ed il risultato è sfavorevole alla squadra di coach Bolshakov. Finisce 75 a 70 per il
Galatasaray, Jaime Smith top scorer con 22 punti.

Fonte: Ufficio Stampa Pallacanestro Cantù SpA